La Solidarietà La Solidarietà

Oracolo positivo. Alla prima divinazione annuncia suprema riuscita, a lungo termine nessuna sfortuna per chi chiede. Verrà gente da paesi tumultuosi per chi è in ritardo, e ciò è disastroso.

Commento alla Sentenza:

La Solidarietà. «Fausto»: solidarietà vuol dire appoggio e il trigramma inferiore è "devoto" e subordinato. «Se si ripete la divinazione: suprema [riuscita].

Oracolo a lungo termine: nessuna sfortuna», perché la linea dura [quinta linea] è centrale. «Verrà gente da paesi tumultuosi»: perché, alla linea superiore [quinta linea], l'inferiore [seconda linea e tutte le altre] corrisponde. «Per chi è in ritardo: disastroso», perché il suo cammino è finito.

Immagine:

L'Acqua sulla Terra: questa è l'immagine della Solidarietà. Ispirandosi ad essa, gli antichi Re concessero feudi a miriadi di famiglie nobili e mantennero amichevoli rapporti coi vassalli.

Serie:

Tra le masse vi è certamente una ragione per associarsi. Per questo segue il segno: la Solidarietà. Essere solidali significa radunarsi.

Segni misti:

La Solidarietà è cosa lieta.

Interpretazione Moderna:

Acqua (pericolo) sulla Terra (Devozione, Benevolenza, Docilità).

Di fronte al mare in tempesta le persone pongono argini per far si che essa non invada le case. I continenti si espandono sugli oceani, e con loro formano un sistema.

Questa è l'immagine che il Libro dei Mutamenti offre dell'esagramma della Solidarietà: quando arriva qualcosa che può recare danno a tutti, gli uomini si uniscono e operano affinché il problema si risolva. Il segno è quello dell'unione sociale, dello stare insieme per perseguire il bene comune e dell'aiuto reciproco di fronte ad uno stato di necessità, di bisogno o di pericolo.

Ha generalmente un valore positivo, ma non per chi, come recita la sentenza, “è in ritardo”, ossia evita o temporeggia troppo nel legarsi agli altri. Al richiedente è richiesto quindi di operare in gruppo, all'insegna del motto “l'unione fa la forza” e di cominciare a pensare non esclusivamente a sé, ma come parte essenziale di un tutto nei cui confronti deve agire in maniera concorde e solidale.

Le Linee dei Mutamenti

Linea 1 - Yin (6): Essendo sinceri, unirsi con loro. Nessuna sfortuna.
Essere sinceri come una terrina colma.
Per coloro che arrivano tardi: inaspettata calamità. Fausto.

Commento: «Unirsi con loro»: la prima linea morbida è un segno fausto, nonostante l'«inaspettata calamità».

Attirate gli altri con sincerità ed eviterete di sentirvi inadatti alla loro presenza. Anche se non riuscite a sfuggire a questa sensazione di insicurezza, fate parlare la vostra naturalezza al posto vostro, rifuggite comportamenti artificiosi e vi unirete a loro.

Linea 2 - Yin (6): Unirsi con qualcuno dall'interno. Oracolo: fausto.

Commento: «Unirsi con qualcuno dall'interno»: in questo modo non si perde se stessi.

Quando si riesce ad essere stimati in un gruppo, in maniera quasi proporzionale, cresce il rispetto e la stima che avete di voi. Agite in modo da essere parte di un qualcosa per aumentare la vostra soddisfazione personale.

Linea 3 - Yin (6): Unirsi con le persone sbagliate. Disastroso.

Commento: «Unirsi con le persone sbagliate»: non è dannoso fare cosi?

Evitate di supportare persone che vi offrono esclusivamente lusinghe facili, per poi approfittarsi della vostra disponibilità, perché può crearvi seri problemi. Riflettete bene su chi avete intorno, e perché.

Linea 4 - Yin (6): Unirsi con le forze esterne. Oracolo: fausto.

Commento: «Unirsi con le forze esterne», quelle dotate di saggezza, obbedendo al superiore (quinta linea).

Certe volte bisogna guardare al di fuori della cerchia delle persone che abbiamo sempre intorno, e rivolgere l'attenzione a coloro che sono al di fuori di essa. Cercate altrove, verso individui che non conoscete e otterrete sostegno, che avrete sicuramente occasione di ricambiare.

Linea 5 - Yang (9): Unirsi in cerchio, manifestare l'unione.
Il Re fa circondare la preda da tre lati, ma la belva gli sfugge davanti agli occhi: la gente del luogo non si spaventa. Fausto.

Commento: Il responso «fausto» del «manifestare l'unione» è dovuto al fatto che questa linea si trova in una posizione centrale e corretta. Lasciare perdere gli indocili e inseguire i devoti: questo è ciò che si intende con «la belva gli sfugge davanti agli occhi». «La gente del luogo non si spaventa»: utilizza la linea centrale del trigramma superiore.

Chi ci sta vicino e ci aiuta lo fa per una ragione precisa, e non è necessario forzarli a supportarci ad ogni costo. Stare dalla parte di qualcuno è sempre una questione di libera scelta personale, e non bisogna costringere chi non vuole sostenerci a farlo. Seguite coloro che vi stanno a fianco perché hanno deciso di farlo

Linea 6 - Yin (6): Unirsi con coloro che non hanno un capo. Disastroso.

Commento: «Unirsi con coloro che non hanno un capo»: ciò non approda a nulla.

Avvicinarsi a chi non ha le idee chiare sul da farsi e ha poco stimolo alla cooperazione è sempre deleterio. L'eccessivo individualismo, specie se supportato da una confusione di fondo, rischia di mettere a repentaglio il mutuo sostegno, come quando si è soggetti ad un leader in cui si ripone una scarsissima fiducia. Meditate su coloro a cui avete concesso il vostro supporto e se ne sono ancora degni.