La Modestia La Modestia

Annuncia all'uomo nobile la riuscita: il signore con umiltà riesce a portare a termine le cose.

Commento alla Sentenza:

La Modestia: riuscita. La via del cielo manda giù il favore e illumina tutto; la via della terra, umilmente, si rivolge all'insù. La legge del cielo è: rendere vuoto ciò che è colmo e accrescere ciò che è modesto.

La legge della terra è: alterare ciò che è colmo e riempire ciò che è modesto. Spiriti e dei danneggiano ciò che è colmo e benedicono ciò che è modesto; la legge dell'uomo è: disprezzare ciò che è colmo e amare ciò che è modesto.

Nelle posizioni elevate la modestia risplende. Nelle posizioni basse la modestia non può essere scavalcata. Questo è il «portare a termine le cose» del signore.

Immagine:

Il Monte dentro la Terra: questa è l'immagine della Modestia. Ispirandosi ad essa, il signore indebolisce ciò che è eccessivo e rafforza ciò che è insufficiente, bilancia le cose e le rende uguali.

Serie:

Chi possiede cose grandi non deve riempirle troppo: per questo segue il segno: la Modestia.

Segni misti:

Per la Modestia tutto è agevole.

Sentenze aggiunte: La modestia indica l'impugnatura della virtù. La modestia onora ed è luminosa. La modestia serve per mettere ordine nei costumi.

Interpretazione moderna:

La Terra (Benevolenza) sta sopra il Monte (Quiete): il risultato è l'altipiano, con cui l'Oracolo descrive l'esagramma della Modestia, o Umiltà. Il responso è positivo: comportandosi in maniera semplice, gentile e umile si riescono a realizzare i propri obiettivi.

In periodi come questi, dunque, eccedere nelle misure è caldamente sconsigliato: colui che interroga il Libro deve cercare di essere il più equilibrato possibile, “disprezzare ciò che è colmo e amare ciò che è modesto”.

L'Umile, evitando le inutili vanterie, riesce sempre a tirare fuori il massimo da ogni situazione.

Le Linee dei Mutamenti

Linea 1 - Yin (6): Modesto, modesto. Il signore riesce ad attraversare il grande fiume. Fausto.

Commento: «Il signore» «modesto nella sua modestia» è umile grazie al controllo di se stesso.

Rimanendo umili, riuscite ad avere il pieno controllo di voi stessi: questo è uno dei migliori atteggiamenti che si possono avere quando si ha intenzione di iniziare una nuova impresa, o continuarne una. Andate avanti con fermezza.

Linea 2 - Yin (6): Modestia che si estrinseca. Oracolo fausto.

Commento: «Modestia che si estrinseca; oracolo fausto», perché questa linea è centrale e raggiunge il cuore.

Mostrate la vostra competenza come se sia una parte di voi, evitando vanterie inutili. In questo modo sarete in grado di far arrivare a tutti quelli che vi circondano la vostra preparazione. Avete le giuste capacità e la giusta dose di umiltà per riuscirci.

Linea 3 - Yang (9): Modestia diligente. Per un signore, alla fine fausto.

Commento: «Un signore» «diligente e modesto» è rispettato da tutti.

Completate i vostri impegni con precisione e organizzazione per ottenere dei risultati positivi, senza preoccuparvi del successo e delle conseguenze ad esso correlate. Non fatevi inebriare da vittorie momentanee, rimanete coi piedi per terra: questo è lo spirito giusto per chi ha intenzione di realizzare cose importanti.


Linea 4 - Yin (6): Nulla che non sia propizio. Modestia coraggiosa.

Commento: «Nulla che non sia propizio; modestia coraggiosa», perché non viola la regola.

Se il vostro essere troppo umili vi impone un momento di stasi, riflette su un concetto: la modestia e il timore non sono lo stessa cosa. Siate più sicuri di voi stessi, senza perdere l'equilibrio e datevi da fare, che ne avete la possibilità!

Linea 5 - Yin (6): Non ricco, a causa dei vicini. Propizio intervenire con forza. Nulla che non sia propizio.

Commento: «Propizio intervenire con forza» contro quelli che non si sottomettono.

A volte interventi esterni rischiano di provocarci dei danni, ed è giusto difendersi da essi. Cercate di proteggere voi e le vostre ragioni con garbo e discrezione, non eccedendo, e riuscirete nei vostri propositi.

Linea 6 - Yin (6): Modestia che si estrinseca. Propizio mandare l'esercito a punire la capitale.

Commento: «Estrinsecando la modestia» non si riesce ancora a realizzare la volontà; ma «ricorrendo all'esercito per punire la capitale» è possibile.

Anche se non amate inserirvi in maniera decisa in una questione, arriva sempre il momento di agire in maniera diretta. A volte bisogna imporsi, ma facendolo in modo disinteressato e con la giusta umiltà riuscirete ad ottenere i buoni risultati in cui credete.