Il Ristagno Il Ristagno

A causa di persone malvagie, l'Oracolo non è di buon augurio per il signore. Il grande se ne va, il piccolo viene.

Commento alla Sentenza:

Il Ristagno. «A causa di persone malvagie; oracolo non propizio per il signore. Il grande se ne va [il trigramma del Cielo è uscente], il piccolo viene [il trigramma della Terra è entrante]».

Il Cielo e la Terra non interagiscono e tutti gli esseri non comunicano fra di loro. Quando il superiore non interagisce con l'inferiore, nel mondo le potenze statali vanno in rovina. Il trigramma interno è Yin, quello esterno è Yang, dentro c'è il "devoto" e fuori il "forte", dentro c'è la persona mediocre e fuori il signore. La via della persona mediocre si allunga, e quella del signore scompare.

Immagine:

Il Cielo e la Terra non interagiscono: questa è l'immagine del Ristagno. Ispirandosi ad essa, il signore si ritira nel suo valore interiore per scongiurare il pericolo e non cerca l'onore in cambio dei benefici.

Serie:

Le cose non possono essere in unione durevole; per questo segue il segno: il Ristagno.

Segni misti:

I segni "il Ristagno" e "la Pace" sono opposti per loro natura.

Interpretazione Moderna:

L'esagramma del Ristagno indica, generalmente, un periodo di inattività e di contrasto. Opposto al segno della Pace, è formato dal Cielo (forza) che sta sopra alla Terra (docilità); le due parti non si incontrano, anzi, tendono a separarsi sempre di più.

Il momento non positivo, come ci dice la sentenza, può essere causato da un contesto meschino o da un comportamento individuale ostile nei confronti degli altri, che genera, di conseguenza, un sentimento di impotenza generalizzato, nei confronti di tali circostanze: al richiedente, quindi, si consiglia di rifugiarsi nella propria interiorità, di ritrovare se stessi e, soprattutto, di sapersi adattare con consapevolezza a questa fase d'impasse.

“Le cose non possono essere in unione durevole”, asserisce il Libro dei Mutamenti: l'importante è sempre essere in grado di superare i blocchi forzati a cui la vita ci costringe, a volte.

Le Linee dei Mutamenti

Linea 1 - Yin (6): Sradicare la gramigna e le sue radici, insieme a ciò che è simile. Oracolo: fausto. Riuscita.

Commento: «Sradicare la gramigna; oracolo fausto»: la volontà è di un signore.

I problemi che avete di fronte sono risolvibili solo se agite in maniera tempestiva. Non permettete loro di radicarsi troppo, e se avete bisogno di supporto, cercate aiuto per andare oltre.

Linea 2 - Yin (6): Abbracciare l'adulazione. Per un uomo meschino:fausto. Ristagno per un grande uomo. Riuscita.

Commento: «Ristagno per un grande uomo: riuscita»: in questo modo non si confonde con le masse.

A volte si è costretti ad essere in stretti contatti con persone e situazioni meschine. Prendete sempre la cosa in maniera temporanea e, soprattutto, appena ne avete la possibilità, distaccatevi da esse.

Linea 3 - Yin (6): Abbracciare la vergogna.

Commento: «Abbracciare la vergogna», perché questa linea non è adatta alla posizione.

Cercare disperatamente il consenso degli altri può portarvi a fingere, ad essere diversi da quello che siete, in realtà. E' meglio essere coerenti con voi stessi che un feticcio, una specie di invenzione che può cadere nella vergogna da un giorno all'altro.

Linea 4 - Yang (9): C'è un ordine. Nessuna sfortuna. Come esseri uniti insieme, condividere la felicità.

Commento: «C'è un ordine. Nessuna sfortuna»: la volontà è realizzabile.

Se vi trovate in un periodo concitato, riuscirete a trovare l'appoggio di cui avevate bisogno. Condividendo le esperienze positive potete superare le difficoltà. Comportatevi in maniera più semplice e i problemi faranno altrettanto.

Linea 5 - Yang (9): Il ristagno scema. Per un grande uomo: fausto. «Se ne andrà? Se ne andrà?» Legato ad un frondoso albero di gelso.

Commento: Il responso «fausto» «per un grande uomo» è dovuto alla posizione corretta e appropriata di questa linea.
I tempi difficili si possono superare agevolmente quando un individuo è capace di comprenderli e accettarli come tali. Agendo in questo modo, l'inattività e il senso di ostilità svaniscono per far posto alla voglia di ripartire da capo. Fine della negatività.

Linea 6 - Yang (9): Il ristagno si capovolge. Prima ristagno. Poi gioia.

Commento: Il «ristagno» alla fine svanisce. Come potrebbe infatti durare a lungo?

Avete superato gli ostacoli che vi bloccavano, mantenendovi saldi e coerenti, così adesso potete continuare verso un futuro più positivo, con la consapevolezza che evitare i momenti bui è praticamente impossibile, ma superarli è una necessità!