Il Morso che Spezza Il Morso che Spezza

Annuncia all'uomo nobile la riuscita nelle imprese prefisse. E' Propizio intraprendere una causa legale.

Commento alla Sentenza:

Il Morso che spezza. C'è qualcosa stretto tra le mascelle: questo è il Morso che spezza. «Il Morso che spezza: riuscita». Le linee dure e le linee morbide sono [equamente] divise tra "mobile" e "luminoso". Il Tuono e il Fulmine [Fuoco] si uniscono in una sequenza di linee.

La linea morbida occupa la posizione centrale e sale nel trigramma superiore. Benché le linee non siano adatte alla loro posizione, è «propizio intraprendere una causa legale».

Immagine:

Tuono e fulmine (= Fuoco): questa è l'immagine del Morso che spezza. Ispirandosi ad essa, gli antichi Re stabilivano chiaramente le punizioni ed rendevano salde le leggi.

Serie:

Quando vi è cosa da poter contemplare, allora vi è cosa che crea unione. Per questo segue il segno: il Morso che spezza. Spezzare mordendo significa unire.

Segni misti:

Spezzare mordendo significa fagocitare.

Sentenze aggiunte:

Quando il sole stava al culmine il Divino Coltivatore teneva mercato. Egli radunava gli uomini sulla terra e raccoglieva le derrate sulla terra. Essi le scambiavano tra loro, poi ritornavano a casa, e ogni cosa andava al suo posto. Questo lo trasse certamente dal segno: il Morso che spezza.

Interpretazione moderrna:

Fuoco (Passione, luminosità) su Tuono (movimento): l'immagine che viene fuori dall'unione di questi due trigrammi è quella di una bocca che sta mordendo qualcosa. Il significato dell'esagramma del Morso che spezza, dunque, si rifà proprio al gesto che si compie per mangiare: attraverso un'azione decisa, a volte addirittura violenta, l'uomo trasforma il cibo in nutrimento.

Il responso è propizio: per raggiungere gli obiettivi prefissati, chi lo interroga deve sforzarsi, deve aggredire le circostanze in modo che gli siano favorevoli, con la dovuta sicurezza, anche punire chi si oppone ingiustificatamente al suo operato. Agendo in maniera determinata, i risultati arrivano.

Linea 1 - Yang (9): Avere i piedi nei ceppi, mutilando le dita. Nessuna sfortuna.

Commento: «Avere i piedi nei ceppi, mutilando le dita»: la volontà non può andare avanti.
In questo momento agire può rivelarsi una mossa sbagliata. Seguite i consigli e gli avvertimenti  che vi vengono dati, ed evitate gesti impulsivi.

Linea 2 - Yin (6): Mordere carne tenera, mutilando il naso. Nessuna sfortuna.

Commento: «Mordere carne tenera, mutilando il naso», perché questa linea morbida sta sopra una linea dura.
Essere troppo coinvolti in una questione vi impedirà di agire. Evitate comportamenti aggressivi e impazienti per evitare errori.

Linea 3 - Yin (6): Mordere carne secca. Ci si avvelena. Piccola umiliazione. Nessuna sfortuna.

Commento: «Ci si avvelena», perché la posizione di questa linea morbida non è appropriata.
Potete rimediare a qualcosa di sbagliato che avete commesso solo osservando bene e con decisione quello che avete fatto in passato. Anche se potete sentirvi in imbarazzo per i vostri errori, adoperarsi in questa maniera vi aiuterà, se non a ricostruire vecchie situazioni, a farvi stare meglio con la coscienza.

Linea 4 - Yang (9): Mordere carne cartilaginosa essiccata. Si trovano frecce di metallo. Propizio per una faccenda difficile. Oracolo fausto.

Commento: «Propizio per una faccenda difficile; oracolo fausto», ma non ancora splendido.

Affrontate determinati un problema che vi portate dietro da tempo, cercando di scavare più possibile in profondità: in questo modo ne riuscirete a trovare una giusta soluzione.

Linea 5 - Yin (6): Mordere carne di muscolo essiccata. Si trova oro giallo. Oracolo pericoloso. Nessuna sfortuna.

Commento: «Oracolo pericoloso; nessuna sfortuna», a causa della posizione non appropriata della linea.

Se riuscite a risolvere una questione in maniera energica e venite ricompensati, ricordatevi che l'essere troppo attaccati al successo vi porterà problemi. Ingoiare troppo oro può farvi strozzare.

Linea 6 - Yang (9): Portare la gogna al collo, mutilando le orecchie. Disastroso.

Commento: «Portare la gogna al collo, mutilando le orecchie»: ciò significa non udire chiaramente.
Testardi come un animale da soma, siete andati troppo oltre dopo aver evitato i consigli della gente che vi vuole bene: aspettate che arrivi il tempo per superare i problemi e rimediare ai vostri errori, ma, da adesso, cominciate ad aprire le orecchie ed essere più ricettivi nei confronti delle persone a voi vicine.